a
HomeLavoro UKConsolato Italiano Londra ed Iscrizione Aire Londra: Istruzioni per l’uso
Consolato italiano a londra ed iscrizione Aire londra

Consolato Italiano Londra ed Iscrizione Aire Londra: Istruzioni per l’uso

Il Consolato Italiano Londra svolge, come tutti gli altri consolati nel resto del mondo, le attività che anche gli organi della Pubblica Amministrazione svolgono in Italia. Come avviene per qualsiasi altro paese nel resto del mondo, rappresenta un punto di riferimento per tutti i nostri connazionali in Gran Bretagna.

Tutti i cittadini italiani a Londra, residenti o solo di passaggio, in caso di necessità possono infatti rivolgersi all’ufficio della capitale inglese per ottenere tutela. Che si tratti di violazione di diritti, come limitazione o privazione della libertà personale, o di richieste relative a passaporti e visti, il Consolato è in grado di fornire tutta l’assistenza richiesta.

Scopriamo nel dettaglio cosa può fare il Consolato Italiano a Londra per i cittadini italiani:

 

La funzione del consolato Italiano Londra

Il Consolato Italiano Londra si occupa di tutelare gli italiani qualora si verifichino casi di decesso, incidenti, malattia, arresto e atti di violenza. Si occupa inoltre di fornire assistenza durante gravi crisi, come catastrofi naturali, disordini civili e conflitti armati.

Nello specifico, qualora si verifichi uno degli eventi sopra citati, il Consolato italiano Londra assicura anche l’assistenza per la ricerca di familiari, per le pratiche di successione aperte all’estero e per il rimpatrio delle salme.

Il Consolato assiste inoltre gli italiani Londra e nel resto della Gran Bretagna per richieste meno gravi, come il rilascio di documenti di viaggio d’emergenza, causa perdita o furto del passaporto.

In caso di necessità, gli italiani che si trovano nel Regno Unito devono fare riferimento alla sede del Consolato generale d’Italia Londra e non all’Ambasciata. Quest’ultima svolge compiti di rappresentanza del Governo Italiano all’estero, oltre che la sua promozione attraverso una serie di attività culturali, ma non si occupa nello specifico della tutela dei nostri connazionali.

 

I servizi del consolato generale d’Italia a Londra

Come già accennato, il Consolato generale d’Italia a Londra offre un gran numero di servizi destinati ai residenti nella circoscrizione consolare che hanno provveduto all’iscrizione all’AIRE, l’anagrafe dei cittadini italiani all’estero. Ecco cosa è possibile richiedere:

  • rilascio di visti d’ingresso
  • rilascio e rinnovo di passaporti
  • atti notarili, testamenti, autenticazioni di firma, traduzioni, legalizzazioni e certificazioni doganali connesse al rimpatrio
  • pubblicazioni e celebrazione di matrimoni
  • atti riguardanti la cittadinanza
  • rilascio e rinnovo di carte d’identità
  • formazione, trascrizione e rilascio degli atti di stato civile
  • assistenza sociale, sussidi in denaro, assistenza farmaceutica e sanitaria per i connazionali in stato di necessità
  • atti riguardanti la leva militare
  • atti riguardanti il servizio elettorale
  • pratiche di pensione

 

Consolato Italiano Londra Orari e Contatti

Per qualsiasi approfondimento o domanda, vi invitiamo a consultare il sito web del Consolato italiano Londra, in particolar modo la sezione dedicate alle FAQ, o la pagina ufficiale su Facebook.

SITO UFFICIALE DEL CONSOLATO | http://www.conslondra.esteri.it/consolato_londra/it/

PAGINA FACEBOOK DEL CONSOLATO | https://it-it.facebook.com/consolatogeneralelondra/

Per quanto riguarda il consolato italiano Londra orari di apertura, vi ricordiamo inoltre che gli uffici del Consolato sono aperti al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e che è possibile prendere appuntamento on line. Prendete nota di queste informazioni di contatto, perché potrebbero salvarvi la vita in caso di bisogno, ma anche semplicemente aiutarvi ad eliminare i classici dubbi di qualsiasi italiano all’estero.

 

Tradurre cv in Inglese e lettera di presentazione per Londra

Nonostante sia un servizio quanto mai utile, non rientra nel compiti del consolato fornire formazione su come tradurre il cv in inglese o la lettera di presentazione in inglese. Peccato aggiungiamo, poiché la traduzione cv in inglese rappresenta uno dei punti cardini per iniziare una ricerca di lavoro all’estero, specialmente in un mercato competitivo come Londra.

Una opportunità sprecata, perché non da informazioni sul colloquio di lavoro in inglese e nemmeno mette in guardia sul curriculum vitae europeo inglese – che in UK, ricordiamolo, è sconosciuto.

 

Iscrizione Aire Londra: come fare

Abbiamo già accennato all’AIRE, l’anagrafe della popolazione italiana residente all’estero, ma di cosa si tratta nel dettaglio?

L’AIRE un’istituzione fondata nel 1990 a seguito dell’emanazione della Legge n.470 del 27 0ttobre 1988 (“Anagrafe e censimento degli italiani all’estero”) e del suo regolamento di esecuzione, DPR n. 323 del 30 maggio 1989. Si occupa di raccogliere i dati dei cittadini italiani che hanno dichiarato spontaneamente di risiedere all’estero per un periodo di tempo superiore ai 12 mesi o per i quali è stata accertata d’ufficio tale residenza.

Per l’iscrizione Aire Londra è necessario seguire il procedimento richiesto. Il trasferimento della residenza da un comune italiano all’estero va infatti dichiarato all’Ufficio consolare della circoscrizione di immigrazione entro 90 giorni dall’espatrio. Nel caso siano passati i 90 giorni di tempo, è comunque possibile regolarizzare la propria posizione anagrafica presentandosi presso l’ufficio consolare di immigrazione, oppure tramite una procedura online, cliccando qui.

L’iscrizione Aire Londra è gratuita e comporta l’immediata cancellazione dall’anagrafe della popolazione residente (Apr) del comune italiano di provenienza e l’inserimento del proprio nome nei registri di iscrizione all’Aire. I registri Aire sono tenuti dai singoli Comuni italiani, che annotano il trasferimento dei cittadini già residenti presso quel Comune e inviano i dati all’Aire nazionale, tenuta presso il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali.

Non è tenuto ad iscriversi all’Aire Londra chi si reca in UK per un lavoro stagionale, e comunque per meno di un anno, i dipendenti statali che operano all’estero e i militari in servizio presso le strutture NATO all’estero.

 

Perchè iscriversi all’Aire Londra?

Iscriversi all’AIRE Londra è fondamentale perché consente di usufruire di una serie di servizi forniti dalle rappresentanze consolari all’estero, oltre che per ottenere documenti fondamentali per la vita di tutti i giorni.

L’iscrizione all’AIRE Londra permette di:

  • votare per elezioni politiche e referendum in Italia attraverso la corrispondenza;
  • eleggere i rappresentanti italiani al Parlamento Europeo usufruendo dei seggi elettorali istituiti nei consolati dei Paesi appartenenti all’UE;
  • ottenere il rilascio o il rinnovo dei documenti d’identità, di viaggio e di certificazioni;
  • ottenere il rinnovo della patente di guida, della carta d’identità e del certificato di cittadinanza riferito alla data di iscrizione all’AIRE.

Quando si decide di effettuare un cambio di residenza occorre valutare accuratamente le implicazioni fiscali che ne derivano. Innanzitutto si deve distinguere tra residenza (il luogo in cui la persona ha la dimora abituale) e domicilio fiscale (il luogo in cui la persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari), ma ci sono anche altri fattori da prendere in considerazione.

È prevista la tassazione esclusiva nel paese estero di residenza del percettore solo se il lavoratore residente all’estero presta la sua attività in Italia per meno di 183 giorni l’anno e quando le remunerazioni vengono pagate da un datore di lavoro privato residente all’estero.

A tal proposito, è possibile visitare il sito dell’Agenzia delle Entrate che riporta informazioni sempre aggiornate. Per maggiori informazioni circa il trasferimento all’estero, rimandiamo inoltre al sito ufficiale della Farnesina, disponibile al seguente indirizzo: sito ufficiale Ministero degli Esteri – Farnesina.

I cittadini italiani iscritti all’Aire Londra possono inoltre chiedere il rimborso dell’IVA pagata sulle merci acquistate in Italia. Basta presentare al commerciante il documento (carta d’identità o passaporto) con l’indirizzo estero di residenza o un certificato di residenza all’estero e richiedere la dichiarazione di esenzione IVA. Il documento va poi presentato in aeroporto alle autorità doganali a cui si chiede il rimborso.

 

analisi gratuita curriculum

Rate This Article

info@cv-in-inglese.com

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.